Che cos'è l'OCT?

CHE COS’È ?

L’OCT – tomografia retinica a luce coerente o tomografia a coerenza ottica – è un esame strumentale di imaging non invasivo che consente di visionare in modo dettagliato e da diverse angolature il fondo oculare.

L’OCT permette di scansionare, strato per strato, le strutture interne dell’occhio umano – in particolare nel dettaglio gli strati, la regione centrale della retina denominata macula ed il nervo ottico – alla ricerca dei segni premonitori e di evidenza delle patologie oculari.

Grazie ad essa si riesce a visualizzare tutta la retina arrivando a discriminare, con estrema precisione, gli eventuali punti di sofferenza dei tessuti nervosi e a capire cosa non va e come intervenire.

Perché è un esame innovativo?

L’OCT può essere definita una Tac della retina senza radiazioni e non invasiva. Il grado di risoluzione delle OCT di ultimissima generazione, come quella disponiamo qui al CENTRO BIOLAB di Cutrofiano, è oggi nell’ordine dei 2 micron.

Perché fare una tomografia ottica computerizzata (OCT)?

La tomografia ottica computerizzata è un esame fondamentale per le malattie della macula (maculopatie), per la retinopatia diabetica, per le patologie retiniche in generale e anche per il glaucoma perché valuta lo stato del nervo ottico e delle sue fibre.

Cosa sono le “maculopatie”?

Le maculopatie sono delle malattie degenerative della macula – la parte centrale dell’occhio – che nelle persone sane consente di distinguere la forma degli oggetti e tutto quanto si muove nell’ambiente circostante. Chi ne è affetto accusa la difficoltà a vedere attraverso di essa oppure lamenta una visione distorta ed offuscata.

Sono in prevalenza patologie correlate all’età avanzata ma possono colpire anche i soggetti più giovani: le cause non legate all’invecchiamento derivano da una malattia diabetica non curata, da alterazioni genetiche, esposizione a radiazioni e altro ancora.

Grazie all’esame OCT si riesce ad identificare la ‘forma’ della maculopatia così da ‘sorvegliarla’ nel tempo: sia che si tratti di maculopatie senza sversamenti – quindi in assenza di emorragie ed essudazione dei capillari – sia in presenza di ‘perdite’ ematiche del microcircolo interno all’occhio”.

Che cosa è il glaucoma?

Il glaucoma è una neuropatia ottica, ovvero una patologia a carico del nervo ottico e delle fibre nervose che lo compongono, e che riconosce nell’aumentata pressione oculare uno dei fattori di rischio più importanti. Si tratta di una patologia che, se non diagnosticata per tempo, può portare a gravi danni alla vista fino alla cecità vera e propria.

Come si svolge l’esame OCT?

L’OCT è un esame non invasivo, non a contatto ed innocuo, che non necessita dell’iniezione di sostanze di contrasto. L’esame, del tutto indolore per il paziente, richiede un tempo d’esecuzione brevissimo: da 2 a 15 secondi a seconda del programma.

Il paziente, seduto davanti allo strumento, viene invitato a fissare una mira luminosa per la durata dell’acquisizione dell’immagine che si completa nel giro di pochi secondi.

Riscontri alcune somiglianze tra la tua situazione e le parole del nostro Dottore?

Non aspettare! Per saperne di più, prenota una Consulenza Personalizzata con la nostra dottoressa, ti aiuterà a risolvere la tua problematica!

Inviaci la tua prenotazione

 

    Resta informato su…

    Lascia un commento