Mastoplastica additiva, Riduttiva e Mastopessi

Nella MASTOPLASTICA ADDITIVA si aumenta il volume di un seno poco sviluppato, costituzionalmente piccolo o di donne che dopo una gravidanza o un dimagrimento hanno subito il riassorbimento del tessuto ghiandolare. Per l’intervento si usano delle protesi mammarie di forma e volume idonei che vengono poste dietro la ghiandola o il muscolo granpettorale a seconda dei casi. La cicatrice può avere sede nell’ascella o nel solco sottomammario o nell’area periareolare. La dimissione avviene in giornata o al massimo con un giorno di degenza.

La MASTOPLASTICA RIDUTTIVA invece riduce un seno voluminoso e pesante. Si asporta sia tessuto adiposo che ghiandolare in eccesso, lasciando un seno della misura e forma desiderata.

La MASTOPESSI è l’intervento che serve a far risalire le mammelle fino a riportarle nella giusta sede, quando il seno ha una posizione sul torace abbassata rispetto a quella ideale.
come gli interventi sopra citati si esegue in anestesia generale.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. INFORMATIVA

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi