Calvizia

calv-2

La calvizia è presente in circa un uomo su tre e in misura più ridotta anche nelle donne. Pur essendo una malattia questo problema è fonte di notevole disagio psicologico. Attualmente sono essenzialmente due le tecniche usate in chirurgia estetica per questo problema:

  1. autoimpianto a micro e mini innesti
  2. la riduzione tonsurale

L’ autoimpianto sfrutta il principio scientifico che i follicoli piliferi situati nella nuca e sulla zona temporoparietale sono più resistenti per cause bioormonali di quelle anteriori. Con anestesia locale si effettua un prelievo di una striscia di cuoio capelluto che viene poi selezionata al microscopio in tanti piccoli microinnesti che saranno inseriti nella zona diradata.  dopo circa 10 gg l’attecchimento è definitivo ed i capelli cominceranno a crescere già dopo 90 gg dall’intervento in modo naturale.

La riduzione tonsurale invece viene attuata nei pazienti che presentano una calvizia alla sommità del capo e consiste nel ridurre l’area calva mediante l’asportazione della cute senza capelli. tale intervento può essere eseguito in più fasi e alla fine residuerà una cicatrice che potrà essere mimettizzata mediante una breve seduta di autoimpianto e microinnesti. Come per la precedente anche questa tecnica si esegue in anestesia locale in day-hospital e non necessita di alcun bendaggio.

A cura del Dr Giovanni Quaglieri.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi